Marco Confortola

Guida alpina e maestro di sci

Formatore per la Scuola di formazione Tec Bosch, convinto testimonial dell’associazione Assorifugi Lombardia, Marco Confortola vive la montagna a 360 gradi trasmettendo voglia e passione per cime e alture. Tre sono le date più importanti che hanno segnato l’incontro tra la montagna e la vita di Marco: 17 settembre 1990 (diventa aspirante Guida Alpina, la più giovane d’Italia per 5 anni), 28 giugno 1993 (diventa Guida Alpina Internazionale, la più giovane d’Europa per 4 anni) e 14 settembre 1995 (diventa Maestro di sci, disciplina Alpina). La carriera alpinistica di Marco prende ufficialmente il via nel 2001 con una discesa estrema dalla parete nord pizzo Tresero; nel 2018 l’ultima avventura con la spedizione Kangchenjunga (8586 m s.l.m.).

La carriera alpinistica è un susseguirsi di salite solitarie sulle grandi pareti nord delle sue montagne, discese estreme con gli sci da vertiginose pareti e la salita di ben dieci ottomila senza ossigeno, tra cui il Cho-Oyu (8201 m s.l.m.) con una salita velocissima (campo base-vetta-campo base in 19 ore) e il K2 (8611 m s.l.m.) quando, dopo aver raggiunto la vetta e dopo un bivacco in altissima quota (8400 m s.l.m.), in discesa ha subito un congelamento agli arti inferiori che ha portato all’amputazione di tutte le dita dei piedi. Da quella devastante amputazione, inizia una nuova vita fatta di grande determinazione per tornare a camminare e a respirare aria sottile, raggiungendo altre 4 vette sopra gli 8000 metri.

Aggettivi

  • Resiliente
  • Pragmatico
  • Coinvolgente

Motto

No pain no gain.